Aquileia e Basilica Romana

Aquileia fu fondata nel 181 a.C. per favorire l'espansione del dominio di Roma, all'incrocio di importanti vie di comunicazione. Divenne un fiorente centro commerciale e sede militare di grande importanza per l'impero. Nel 452 d.C. fu distrutta da Attila re deli Unni.

Accanto alle rovine si possono visitare la Torre di Poppo del XI sec., la Basilica a croce latina romanico-gotica del sec. XI-XIV con importanti affreschi nella cripta e dietro la basilica, il cimitero dei primi morti di guerra del 1915-1918.

Nella zona degli scavi si scorgono le colonne dell'antico foro, una cornice marmorea di una casa patrizia ed altri ritrovamenti interessanti. Il Museo Archeologico contiene numerose testimonianze dell'arte romana e la lapide di Lucio Manlio Acidino, uno dei fondatori della città.

Aquileia e anche una grande terra del vino! La coltivazione della vite ha una lunga tradizione e numerosi reperti archeologici datano la prima produzione all'epoca romana. I terreni sono argillosi e il microclima dell'Adriatico ideale in special modo per il Traminer, vino bianco aromatico con bouquet di mughetti e roselline, di colore giallo chiaro, dall'assaggio vellutato. Il Traminer di Aquileia è dedicato a Fausta Massima Flavia, figlia dell'imperatore Massimiliano, che andò sposa all'imperatore Costantino nel 307 proprio ad Aquileia. 

Distanza da Bibione 64 km - tempo di percorrenza 1 ora e mezza circa

www.aquileia.net